Stereomood, la radio emozionale

Stereomood, free emotional internet radio Da qualche giorno è on-line  Stereomood , una free emotional internet radio. Si tratta di una bella idea di quattro amici, sviluppatori web e music addicted, che hanno fatto dell’aspetto più sfuggevole e impalpabile della musica, le emozioni, il loro punto di partenza.

Stereomood è una radio “emozionale”. In pratica, l’utente comunica il proprio stato d’animo, o quello che sta facendo in un dato momento, e gli viene fornita una playlist di brani che corrispondono al suo mood .

Stamattina l’ho provata: ho registrato il mio account (con l’immancabile avatar di Gainsbourg) e ho selezionato la mia activity. E , anche se ero in ufficio da un’ora, clicco su “just wake up“. Stereomood mi spara in cuffia Gamma Ray di Beck e per quel che mi riguarda, potrei già ritenermi soddisfatto. Ma faccio un’altra prova, questa volta in base al mood.  Scelgo dreamy e anche qui la musica che mi viene proposta è adeguata alla mie aspettative: Radiohead, Royksopp, Yann Tiersen.

Al suo primo vagito, il progetto Steremood  è ovviamente perfettibile e sono certo che migliorerà nel tempo. D’altra parte, da quanto mi è stato raccontato, chi ci ha lavorato lo ha fatto per pura passione, nei week-end.  E l’amore per quel che si fa è già una garanzia di qualità.

Non sono in grado di dire se la cosa funzionerà, se verrà apprezzata. So che a me piace chi fa qualcosa che serva e sono dell’opinione che Stereomood stia dando il suo onesto contributo per migliorare lo stato della musica on-line, migliorando le ricerche soprattutto dal punto di vista qualitativo. E forse, di questo passo,  il web semantico non è poi così lontano.